Agorà maggio, madonna e bambino

Agorà Maggio 2020

Siamo ancora immersi in questa precarietà della nostra vita. Anche durante questa pandemia del “corona‐virus” il tempo nonsiferma:la nostra vita procede senza tentennamenti verso la meta che è poter essere accolti nella vita eterna accanto al nostro Dio che è Padre e creatore: da Lui abbiamo questo dono della vita terrena, da Lui desideriamo poter entrare in quella eterna nel Regno della gioia. In questi mesi siamo stati immersi,come la chiama San Francesco d’Assisi, nella “sorella morte”. In questo mese dedicato alla nostra Mamma celeste, cerchiamo da Lei la nostra consolazione e la nostra speranza. Sia Lei che ogni mattina ci aiuta a riconoscere che “Il Signore è il nostro principio!”. “Signore tu sei il mio principio!” questa è la preghiera più bella che ogni mattina possiamo far sgorgare dall’intimo del nostro cuore, soprattutto quando, in mezzo a tutte le vicende dolorose della storia, ci prende un senso di sgomento, di smarrimento, quando ci pare di non sapere più capire che senso abbia la vita umana e la nostra stessa esistenza. Dopotutto è quello che ancora oggi sperimentiamo; questa epidemia ci ha messo e ci mette questa ansia e questo dubbio verso il futuro. Ecco la speranza che in questo mese mettiamo nella preghiera e supplica a Maria nostra Madre: le chiediamo di aiutarci a dire a Dio: “Signore Tu sei il mio principio. Tu mi ami da sempre. Tu mi ami per sempre, per sempre! Fa che ogni espressione del mio esistere dimostri che vengo da Te che sei Amore e cammini verso di Te con passi di amore!”.

Sommario

  • Chiesa universale
  • Azione Cattolica
  • Afferrare il senso
  • Consigli per la lettura
  • Prendere il largo
  • Spigolature d’archivio
  • Nosate
  • Malvaglio
  • Robecchetto
  • Anniversari defunti
  • Turbigo
  • Archivio

Attendi il caricamento qui sotto per sfogliare Agorà direttamente online, oppure Scarica il PDF.